Recensione Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O – Piteraq

È un brand, Piteraq, tutto sommato recente, che ho scoperto qualche mese addietro. Da subito mi aveva incuriosito per i suoi packaging eleganti ma ecobio, per la filosofia alla base dell’azienda e per i nomi caratteristici dati ai suoi prodotti. Ho voluto provarlo al più presto, con un prodotto che mi stava finendo, il fondotinta; nello specifico oggi troverete la recensione del Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O.

Prodotto:  Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O
Brand: Piteraq
Quantità: 30 ml
PAO: 12 M
Prezzo: 17,90€
Certificazioni:
Acquistato da: Rosa della Natura

Descrizione prodotto

I fondotinta Piteraq rendono omaggio ad un lago di acqua termale in Islanda, le cui acque sono particolarmente efficaci nella cura della pelle grazie ad alcuni minerali in essa contenuti.

Il Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O di Piteraq ha un colore beige medio scuro e un sottotono caldo e olivastro. È formulato con texture leggera, dal finish naturale, per contrastare l’iperproduzione di sebo, nutrire e opacizzare la tua pelle, un fondotinta speciale per pelli grasse. Ha una texture leggera, morbida e confortevole, dal tocco vellutato. Molto scorrevole, permette un’applicazione facile e omogenea. Il finish naturale e opacizzante permette una coprenza modulabile.

La speciale formulazione per pelli grasse è arricchita di polvere di riso e olio di rosa rubiginosa, fondamentali per contrastare l’iperproduzione di sebo, combattere la proliferazione batterica di pelli acneiche ed idratare in profondità rendendo la pelle flessibile, rigenerata e visibilmente più bella. La sensazione di benessere e naturalezza è inoltre conferita dalla polvere di cacao.

Azienda

Piteraq è un’azienda italiana con una filosofia green ed ecobio molto forte, che vuole perseguire la sua filosofia di bilanciamento tra uomo e natura. Produce solo cosmetici naturali e biologici, Vegan OK quindi senza alcuna sostanza di origine animale, cruelty free e che rispettano le disposizioni della PETA. La loro lunga ricerca ha consentito di portare sul mercato una linea di prodotti altamente performanti con una composizione quasi esclusivamente naturale. Tutto il packaging è recuperabile o ecosostenibile, fatto prettamente in cartone e altri materiali riciclabili. I nomi dei prodotti hanno tutti un significato “geografico”, si rifanno infatti a particolari luoghi naturali evocativi, affascinanti e lontani. E il nome del brand stesso, “Piteraq”, nella lingua groenlandese indica un vento freddo che ha origine sulla calotta glaciale e soffia lungo la costa orientale. Infine, curioso, le varie tonalità di colore dei prodotti sono identificate da coordinate geografiche.

Packaging

Un elegante flacone di plastica nera e tappo a vite.

INCI

SALVIA SCLAREA FLOWER/LEAF/STEM WATER*, PROPANEDIOL, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE*, LAURYL OLIVATE, GLYCERYL STEARATE, CETEARYL ALCOHOL, SUCROSE DISTEARATE, POTASSIUM PALMITOYL HYDROLYZED WHEAT PROTEIN, PARFUM, SILICA, BENZYL ALCOHOL, SUCROSE STEARATE, TOCOPHEROL, MAGNESIUM ALUMINUM SILICATE, MICROCRYSTALLINE CELLULOSE, ROSA RUBIGINOSA SEED OIL*, ZEA MAYS STARCH*, ORYZA SATIVA POWDER*, CELLULOSE GUM, DEHYDROACETIC ACID, CELLULOSE, THEOBROMA CACAO SEED EXTRACT. PUÒ CONTENERE / MAY CONTAIN: CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77019 (MICA), CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77492 (IRON OXIDES), CI 77499 (IRON OXIDES).

Texture

Compatta e abbastanza pastosa ma cremosa e leggera quando lo si applica. Non fa assolutamente effetto mascherone.

PITERAQ_Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O swatch

PITERAQ_Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O swatch
Come lo uso

Dopo la crema viso abituale applico la giusta quantità di prodotto sul viso, massaggio fino al completo assorbimento. Tende ad asciugarsi velocemente quindi vi consiglio di applicarlo per zone e lavorarlo fino all’effetto finale che volete e poi procedere con un’altra zona. Non ha un’asciugatura veloce e difficile da lavorare e tirare come il Fondotinta fluido sublime di PuroBIO ma comunque anche questo di Piteraq ha l’asciugatura rapida, tenetene conto.

Devo dirlo, inizialmente applicavo il mio Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O solo con le mani e successivamente ho provato anche con un pennello apposito per fondotinta (nel mio caso il Pennello 3 di Purobio). E non ho riscontrato grosse differenze se non che con le mani riesco a stendere meglio il prodotto e a distribuirlo, tale per cui mi risulta più leggero sulla pelle. Di contro con il pennello si riesce ad avere qualcosina in più di coprenza, poca cosa comunque.

La mia esperienza

Lo ammetto, appena applicato ci sono rimasta veramente male. Da un fondotinta mi aspetto una coprenza almeno media, qualcosa di discreto, tale da giustificare l’acquisto di questa tipologia di prodotto a discapito di qualcosa di più leggero come una BB cream. Così non è stato con Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O di Piteraq, che da subito ha rivelato una coprenza molto bassa, quasi nulla praticamente. Il fondotinta Piteraq, infatti, di fatto uniforma solo l’incarnato, donandogli luminosità e un po’ di “colore” ma non copre, un effetto assolutamente naturale, di viso sano. Non vi coprirà né rossori, né occhiaie né brufoli, insomma nessuna imperfezione che avete sul viso; vi servirà sempre e comunque un buon correttore. E lo dice una che non ha particolari “problemi” in viso, anzi potrei molto modestamente dire che la mia pelle è molto buona, solo qualche occhiaia per la maggior parte del tempo. E nonostante ciò a me piace un fondo coprente, che mi faccia una bella base compatta, di porcellana, su cui poi poter andare a lavorare di blush, e trucco.

Più che un fondotinta sarebbe più opportuno chiamarlo BB Cream, per me.

È un prodotto leggero sul viso, non si sente praticamente. Direi che la texture è buona per i primi caldi mentre per la stagione fredda lo vedo troppo poco protettivo.

Il colore, come dichiarato da Piteraq è un beige medio scuro, dal sottotono caldo e olivastro. Si, è un colore medio, però assolutamente non adatto alle abbronzate/scure di carnagione. Va bene a me che durante l’inverno sono abbastanza pallida in viso. Con l’arrivo dell’estate e dell’abbronzatura anche per me sarà assolutamente importabile come colore. Questo di fatto va a cozzare con l’uso da farsi durante la stagione primaverile/estiva di cui sopra.

L’effetto del Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse è mat ma io uso sempre e comunque la cipria dopo, per fissare meglio il trucco e per evitare che mi si lucidi dopo qualche ora. La durata abbastanza buona, dura una mezza giornata intatto e poi inizia a svanire, anche se un po’ di lucidità me la crea lo stesso, soprattutto sulla fronte, tale per cui devo fare una passata di cipria dopo qualche ora.

Insomma, non sono molto soddisfatta dell’acquisto e spero di terminarlo velocemente così da passar a un prodotto dalla coprenza più alta.

 

Voi cosa ne pensate dei prodotti Piteraq? E del loro Fondotinta Blue Lagoon Pelli Grasse 67 O?

Il prodotto è stato acquistato da me con i miei soldi. La recensione è frutto della mia personale esperienza e si basa sul mio onesto parere. Foto e contenuti, ove non diversamente specificato, sono stati creati da me e appartengono a Sunday Mood.

Share