Recensione Balsamo alla mandorla dolce e fiori di loto – Garnier  

Il balsamo di cui vi parlo oggi ha un posto speciale nel mio cuore. Ascoltano i pareri di alcune blogger che consigliavano il Balsamo alla Mandorla Dolce e Fiori di Loto di Garnier per i primi mesi della transizione all’ecobio lo comprai, sicura di aver finalmente risolto il dilemma “che balsamo uso ora?”. In realtà fu un disastro e mi dovetti affidare alle cure di un altro prodotto (lo Splend’or al cocco, lo conoscete?!). Successivamente però lo seppi rivalutare e apprezzare, complice anche la completa disintossicazione dei miei capelli da siliconi&co che li facevano ora reagire in modo diverso.

GARNIER_Balsamo-alla-mandorla-dolce-e-fiori-di-loto_POST

Prodotto: Balsamo Ultra Dolce alla Mandorla Dolce e Fiori di Loto

Brand: Garnier

Quantità: 200 ml

Prezzo: 1.65 €

 Acquistato da: Tosano

 Giudizio: 5/5

 

Descrizione prodotto

Dal sito: “Con la sua formula 96% biodegradabile, il balsamo Ultra Dolce alla Mandorla Dolce e Fiori di Loto contribuisce a rispettare il pianeta, permettendone anche un uso frequente. Associa l’estratto di mandorla dolce dalle proprietà addolcenti, all’estratto di fiori di loto noti per la loro delicatezza, in una crema districante che si distribuisce istantaneamente sui tuoi capelli senza appesantirli”.

INCI

Immagine AQUA (solvente)
Immagine CETEARYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante)
Immagine DISTEAROYLETHYL HYDROXYETHYLMONIUM METHOSULFATE (antistatico / condizionante capelli)
Immagine OCTYLDODECANOL (emolliente / solvente)
Immagine ZEA MAYS STARCH (abrasivo / assorbente / antiagglomerante / protettivo cutaneo / additivo reologico / vegetale)
Immagine TOCOPHEROL (antiossidante)
Immagine NELUMBO NUCIFERA FLOWER EXTRACT (vegetale)
Immagine CAMELINA SATIVA OIL (emolliente)
Immagine BENZOIC ACID (conservante)
Immagine CAPRYLYL GLYCOL (emolliente / umettante)
Immagine PRUNUS ARMENIACA KERNEL OIL (emolliente)
Immagine PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL (vegetale / condizionante cutaneo)
Immagine PARFUM

 

Texture

Lo Shampoo si presenta in forma di crema dal colore bianco e con una delicata profumazione di mandorla.

Come lo uso

Uso questo balsamo sia come pre-shampoo che come post-shampoo. Come pre-shampo metto una discreta quantità sui capelli e lascio in posa per circa mezz’ora, dopodiché procedo con il lavaggio col mio shampoo abituale. Come post-shampoo – cioè come balsamo vero e proprio – applico sui capelli bagnati la giusta quantità, lascio agire qualche minuto, poi li spazzolo e procedo al risciacquo. Mi trovo bene in entrambi i modi devo dire; forse per me, che sono pigrona e di fretta, è meglio usarlo come balsamo tradizionale.

Commento

Con questo balsamo ho avuto un rapporto controverso.
Inizialmente, col passaggio all’ecobio l’ho odiato. Avevo letto che era un prodotto consigliato da usare durante la transizione, per far abituare i capelli ai nuovi ingredienti. Io invece mi trovavo malissimo: dovevo metterne pochissimo altrimenti mi ungeva i capelli – e il giorno dopo erano da rilavare – e non districava una cippa, forse a mo’ di reazione a catena. Inoltre me li faceva pesanti e stopposi, il mio riccio era un liscio floscio; orrore insomma. Così lo abbandonai, maledicendo le ragazze che lo suggerivano e i miei maledetti capelli che resistevano solo con lo Splend’or al cocco.
Più in là nel tempo mi ricapitò per le mani e, decisa a finirlo una volta per tutte e poi sbarazzarmene per sempre, lo (ri)provai. Morale: amore! Dopo parecchi mesi dalla mia conversione, al contrario, districa i capelli, tiene a bada il crespo, li rende morbidi e setosi al tatto, puliti e brillanti anche per 5 giorni.
Posso dire che questo balsamo è davvero tra i miei preferiti e lo sto continuando a ricomprare.

 

Voi come vi siete trovate?

Il prodotto è stato acquistato da me con i miei soldi. La recensione è frutto della mia personale esperienza e si basa sul mio onesto parere. Foto e contenuti, ove non diversamente specificato, sono stati creati da me e appartengono a Sunday Mood.

Share